Mar 20, 2019 Last Updated 5:31 PM, Jan 29, 2017

L'arte del Tuite ovvero afferrare la mano è un metodo dinamico per utilizzare le tecniche di leva, proiezione indipendente dalla forza fisica. L'obiettivo è sconfiggere l'aggressore con una sola tecnica perché, ipotizzando la presenza di più avversari, chi si difende non deve fermarsi mai e non dare l'opportunità agli altri attaccanti di afferrarlo e di colpirlo. Il manuale di Martinez, con numerosissimi disegni molto chiari, rivela al pubblico occidentale le tecniche e gli schemi di base del Tuite, spiegando i segreti del pugno verticale, le prese e i kata fondamentali che hanno poi influenzato i successivi sviluppi moderni del karaté. 

Le origini del nome Karate

Le origini del nome Karate

Prima che la nota arte marziale di Okinawa acquisisse l’attuale nome di Karate, in un primo tempo venne chiamata Te e in seguito Tōde. Cerchiamo di comprendere il significato e l’origine di tali termini.

La prima descrizione del termine Ti o Te – rispettivamente nel dialetto di Okinawa e nella lingua di Tokyo (手) – o “mano” intesa come “tecnica di combattimento”, ci proviene da un’opera redatta nel 1683 da Tei Junsoku (1663-1734), un magistrato e politico di grande levatura nato nel villaggio cinese di Kume e ricordato come una sorta di illuminato Ministro dell’Istruzione, riconosciuto per i suoi meriti sia in Okinawa che nel Giappone centrale.

Seguici su Facebook

Iscriviti alla Newsletter KARATEKA.IT

Vuoi conoscere in tempo reale le novità del sito Karateka.it? Iscriviti alla newsletter! Un fantastico regalo per te!!
Riceverai al più presto il link per scaricare il tuo regalo!